Cerca

I DPI richiedono una formazione specifica?

I DPI sono strumenti necessari, e spesso obbligatori, per ridurre i rischi durante un lavoro, tutelando la sicurezza e la salute del lavoratore.


Questi dispositivi non sono però tutti uguali e alcuni di essi richiedono una formazione e una preparazione specifica.

Vediamo in questo articolo tutti i dettagli.

Dispositivi Protezione Individuale
I DPI di terza categoria richiedono formazione specifica

DPI: cosa dice la normativa

L’utilizzo dei DPI è previsto per legge in tutti i casi in cui non sia possibile evitare o ridurre al minimo i fattori di rischio grazie alla prevenzione e all’uso di strumenti di protezione collettiva.


Quando i lavoratori vengono equipaggiati degli strumenti necessari, quindi, sono tassativamente obbligati ad usarli e non è consentito apportare modifiche o trascurarne la manutenzione.

Per poterli utilizzare al meglio il datore di lavoro fornisce tutte le informazioni necessarie e comunica le corrette istruzioni che devono essere seguite con precisione.

In questo modo i lavoratori, conoscendo i rischi a cui saranno esposti quando ci si appresta a eseguire un lavoro ,sapranno come usare i dispositivi di protezione individuale per proteggersi con efficacia.


Per i DPI di terza categoria, però, le istruzioni di base non bastano ed è obbligatorio frequentare dei corsi specifici di informazione e addestramento. Questi dispositivi sono quelli creati per proteggere i lavoratori da danni gravi o permanenti in attività che possono causare anche la morte e comprendono tutte le attrezzature usate negli spazi confinati o nei lavori in alta quota.

Quali sono i DPI di terza categoria?

I DPI di terza categoria sono destinati a lavori e interventi estremamente rischiosi e servono per ripararsi in ambienti con temperature molto basse o estremamente elevate, per tutelare le vie respiratorie, per difendersi da attacchi chimici, per proteggersi dai contatti elettrici e per prevenire ed evitare le cadute dall’alto.

In questo gruppo di DPI troviamo:

imbragature di sicurezza

elmetti

maschere con filtro o respiratori isolanti

• rivelatori di gas nocivi o infiammabili


Nel caso in cui non si provveda alla giusta formazione oppure nel caso in cui i DPI vengano usati in modo scorretto o i lavoratori non siano equipaggiati in maniera idonea, è possibile andare incontro a sanzioni importanti e a procedimenti civili e penali.


Categorie DPI, la formazione necessaria

Tutti i DPI di terza categoria prevedono per legge che chi ne fa uso frequenti prima dei corsi specifici di informazione e addestramento. Così sancisce il Dlgs 81/08.


L’operatore ha così modo di ricevere tutte le informazioni necessarie per garantire sicurezza, imparando per esempio come eseguire una corretta valutazione dei rischi e come mettere in sicurezza l’area di lavoro.


In questi corsi si utilizzano i DPI per apprenderne particolarità e tecnica, maggior attenzione viene impiegata per quelli presenti nell’azienda in cui il lavoratore presta la sua attività, in modo da permettergli di acquisire una buona conoscenza e una dimestichezza tale con i dispositivi che si ritroverà ad usare quotidianamente, da permettergli di operare in maniera sicura .


I corsi si dividono sempre in parte teorica e parte pratica e dopo avere fornito una preparazione su tutto ciò che la normativa prevede e su tutti gli argomenti di teoria dei vari dispositivi, ci si concentra sull’utilizzo vero e proprio correlato da spiegazioni specifiche e puntuali.



Nello specifico ,per chi deve eseguire dei lavori in quota inoltre, sono previsti degli approfondimenti sulla dinamica delle forze che entrano in gioco durante una caduta e che variano molto il comportamento da tenere in determinate situazioni.



Nella prima parte teorica, si affrontano numerosi argomenti tra cui:

• normativa generale di riferimento

valutazione dei rischi più frequenti

categorie e tipologie di DPI

• scelta dei DPI

• obblighi dei lavoratori e dei datori di lavoro

• manutenzione e conservazione dei DPI

utilizzo corretto dei diversi dispositivi di protezione


Nella parte pratica si impara poi a indossare e utilizzare correttamente i dispositivi, a riconoscerli, a procedere in sicurezza su una copertura e ad affrontare luoghi in quota con cordini anticaduta, imbrago, arrotolatore e molto altro. Inoltre si testano manovre di evacuazione e recupero, si apprendono elementi di primo soccorso e ci si esercita con procedure operative di salvataggio.


Al termine del corso viene rilasciato un attestato di idoneità.


I corsi di formazione per i DPI offrono quindi una preparazione completa fondamentale perché l’operatore abbia tutte le informazioni necessarie per tutelarsi e lavorare in sicurezza. Sono inoltre previsti degli aggiornamenti da seguire con regolarità.